Non è revenge porn, ma violenza di massa

29 Giugno 2020 - di Alessia Dulbecco

Su l’Indiscreto, il mio articolo riguardante il fenomeno del Revenge Porn:

 

Inizialmente si trattava di vendetta privata – fino a qualche anno fa, infatti, la diffusione del materiale scorreva per lo più all’interno di chat indirizzate ai contatti della vittima, allo scopo di “svergognarla” davanti ad amici e parenti. Le conseguenze potevano essere molte, anche sul piano materiale, dato che alcune donne sono state persino licenziate.

Da qualche anno, però, il revenge porn ha cambiato forma e si è trasformato in un aggregante. Come il recente articolo di Wired ha messo in evidenza, le chat sono diventate dei network, che in passato proliferavano su Facebook sotto forma di gruppi privati e che oggi, invece, si diffondono su Telegram, un’applicazione che può garantire l’anonimato di chi si iscrive.

 

photos auctions orig 57882 1272x680 1

Renato Borsato, Volto

 

Il revenge porn non è più una vendetta né pornografia, ma un network che amplifica la violenza di decine di migliaia di uomini.

 

Se vuoi leggerlo, vai qui

 

, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felice e violenta vita di Maribel Ziga

Scrivo, leggo e faccio formazione intorno ai temi della violenza di genere, della parità, del contrasto agli stereotipi da ormai una decina d’anni. Quando qualcunə mi chiede di suggerirglə un… Leggi di più »

Femminismi sotto l’albero

Le festività natalizie possono trasformarsi in un’occasione per approfondire temi e letture che durante l’anno siamo costrettə a rimandare perché ahimè il tempo è tiranno. Qui qualche suggerimento, nel caso… Leggi di più »

La rabbia e il genere

Su L’indiscreto potete trovare il mio ultimo articolo, all’interno del quale mi sono occupata di riflettere su una delle emozioni universali (la rabbia, appunto) e su come essa venga interpretata… Leggi di più »

©2021 Alessia Dulbecco. Tutti i diritti risevati. - Design by Luca Minici | Privacy Policy | Cookie Policy