Lemmi e rispetto 

15 Aprile 2015

come pedagogista spesso devo difendermi da numerosi attacchi da parte di altri professionisti che non riconoscono alla pedagogia dignità di scienza.
Questo articolo esprime bene i punti della questione: ogni professione necessita di riconoscimento e rispetto. Sempre più psicologi si lamentano e accusano altre professioni di sottrarre loro spazio. Ma io mi chiedo: quello che invece hanno sottratto loro, occupando posizioni professionali connesse all’educativo e al formativo, non lo conta mai nessuno?

2 responses

  1. lcorpaccini ha detto:

    Hai pienamente ragione, e lo dico da persona-qualunque e da psicologa. E’ necessario che ognuno faccia il proprio lavoro, ciò per cui ha studiato e ciò per cui ha sviluppato e ampliato competenze. Molte volte noi psicologi abbiamo preso il posto di educatori o altri professionisti, spesso con risultati disastrosi! Me ne rendo conto. L’ho visto con i miei occhi. Ognuno tira l’acqua al proprio mulino: per quanto noi stessi siamo assediati da semi-professionisti che tentano di “rubarci il lavoro” creando molta confusione nelle persone che cercano aiuto, noi stessi ci imponiamo in ruoli che non ci appartengono. E questo è assurdo, perché al posto di collaborare tra professionisti, al posto di integrare i nostri saperi e offrire il migliore intervento, ci si fa guerra. E’ un vero peccato.

    1. alessiadulbecco ha detto:

      Ciao Laura, è bello leggere le tue parole!
      sarebbe molto più facile collaborare, anziché farsi la guerra… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Ultimi articoli

Non è revenge porn, ma violenza di massa

Su l’Indiscreto, il mio articolo riguardante il fenomeno del Revenge Porn:   Inizialmente si trattava di vendetta privata – fino a qualche anno fa, infatti, la diffusione del materiale scorreva… Leggi di più »

La buona madre non esiste

Il mio articolo su L’Indiscreto: (…) A ogni modo, la campagna ha riportato in primo piano un argomento interessante, la percezione sociale della maternità e della gravidanza. Per quanto oggi… Leggi di più »

Giochi da maschi, giochi da femmine

Il Tascabile ha pubblicato il mio ultimo articolo: Immaginate di prepararvi per una passeggiata. Uscite dalla vostra abitazione, attraversate l’androne del palazzo e notate sul portone d’ingresso un bel fiocco… Leggi di più »

Alessia Dulbecco © 2020 - All rights reserved - Design by Luca Minici | Privacy Policy | Cookie Policy