La lezione di Hailey

8 Giugno 2015

 img 0103 
….e mentre ascolto, al telegiornale, la voce pomposa di Maroni affermare che – in qualità di governatore della Lombarida – è pronto ad interrompere i finanziamenti che dalla Regione dovrebbero confluire nelle casse dei comuni,  ma non di quelli che decidono di contravvenire al suo diktat (“stop accoglienza migranti”). mentre ascolto Toti e Zaia che gli danno credito. Mentre intervistano Salvini che si dichiara favorevole al l’imposizione di Maroni e chiama a raccolta gli altri due, per fissare linee guida comuni per tutto il nord Italia leghista, io penso a Hailey.

 http://www.fanpage.it/la-bambina-di-9-anni-che-costruire-case-per-i-senzatetto/

Hailey ha nove anni e ha fatto dell’aiuto agli altri – in particolare ai poveri e ai senza tetto – la sua ragione di vita, della sua piccola vita. Il suo primo incontro con un senza tetto le è stato “fatale”: prima ha convinto la madre a comprare per lui un pasto caldo, poi ha cominciato a riflettere sulla possibilità di creare piccole casette – calde, accoglienti – in cui poter garantire loro un posto per passare la notte. 

Facendosi aiutare dai famigliari ne ha costruita una e anche il suo paese di è appassionato: l’aiutano vendendole a prezzo di favore i materiali per realizzare le piccole strutture. Chi può le da una mano.

Ecco, mentre i “potenti di turno”, dalla visione miope e dai conti facili, chiedono alle proprie Regioni di chiudere le porte ai migranti  io penso alla lezione di Hailey. Alla sua maturità, al suo modo di vedere i problemi: come, cioè, qualcosa che si affronta lavorandoci sopra, e non arroccandosi in posizioni insostenibili.

Penso alla lezione di educazione e rispetto che ci ha regalato, a nove anni, mentre qui ancora ci sentiamo importanti e “dalla parte giusta” quando pensiamo che l’unico modo per “fermare l’invasione” sia quello di chiudere la porta in faccia a chi sta attraversando un momento di difficoltà.

, , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Ultimi articoli

Non è revenge porn, ma violenza di massa

Su l’Indiscreto, il mio articolo riguardante il fenomeno del Revenge Porn:   Inizialmente si trattava di vendetta privata – fino a qualche anno fa, infatti, la diffusione del materiale scorreva… Leggi di più »

La buona madre non esiste

Il mio articolo su L’Indiscreto: (…) A ogni modo, la campagna ha riportato in primo piano un argomento interessante, la percezione sociale della maternità e della gravidanza. Per quanto oggi… Leggi di più »

Giochi da maschi, giochi da femmine

Il Tascabile ha pubblicato il mio ultimo articolo: Immaginate di prepararvi per una passeggiata. Uscite dalla vostra abitazione, attraversate l’androne del palazzo e notate sul portone d’ingresso un bel fiocco… Leggi di più »

Alessia Dulbecco © 2020 - All rights reserved - Design by Luca Minici | Privacy Policy | Cookie Policy