Lemmi e rispetto 

15 Aprile 2015

come pedagogista spesso devo difendermi da numerosi attacchi da parte di altri professionisti che non riconoscono alla pedagogia dignità di scienza.
Questo articolo esprime bene i punti della questione: ogni professione necessita di riconoscimento e rispetto. Sempre più psicologi si lamentano e accusano altre professioni di sottrarre loro spazio. Ma io mi chiedo: quello che invece hanno sottratto loro, occupando posizioni professionali connesse all’educativo e al formativo, non lo conta mai nessuno?

2 responses

  1. lcorpaccini ha detto:

    Hai pienamente ragione, e lo dico da persona-qualunque e da psicologa. E’ necessario che ognuno faccia il proprio lavoro, ciò per cui ha studiato e ciò per cui ha sviluppato e ampliato competenze. Molte volte noi psicologi abbiamo preso il posto di educatori o altri professionisti, spesso con risultati disastrosi! Me ne rendo conto. L’ho visto con i miei occhi. Ognuno tira l’acqua al proprio mulino: per quanto noi stessi siamo assediati da semi-professionisti che tentano di “rubarci il lavoro” creando molta confusione nelle persone che cercano aiuto, noi stessi ci imponiamo in ruoli che non ci appartengono. E questo è assurdo, perché al posto di collaborare tra professionisti, al posto di integrare i nostri saperi e offrire il migliore intervento, ci si fa guerra. E’ un vero peccato.

    1. alessiadulbecco ha detto:

      Ciao Laura, è bello leggere le tue parole!
      sarebbe molto più facile collaborare, anziché farsi la guerra… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Ultimi articoli

Femminismi sotto l’ombrellone: 6 libri… più 1!

Nelle ultime settimane, complici ritmi di lavoro meno serrati, mi sono dedicata alla lettura di alcuni libri femministi pubblicati recentemente. Perché no, il femminismo non va mai in vacanza! Vi… Leggi di più »

L’Italia non ha ancora fatto i conti con la violenza del suo passato coloniale

In queste ultime settimane si è riacceso il dibattito nei confronti della statua dedicata a Indro Montanelli, celebre firma del Corriere della Sera e fondatore de Il Giornale, presente all’interno… Leggi di più »

Non è revenge porn, ma violenza di massa

Su l’Indiscreto, il mio articolo riguardante il fenomeno del Revenge Porn:   Inizialmente si trattava di vendetta privata – fino a qualche anno fa, infatti, la diffusione del materiale scorreva… Leggi di più »

Alessia Dulbecco © 2020 - All rights reserved - Design by Luca Minici | Privacy Policy | Cookie Policy